radiologia digitale

È la metodica diagnostica che prevede l’impiego di radiazioni ionizzanti (raggi X) per ottenere immagini sia dello scheletro che dei tessuti molli. Sebbene l’introduzione dell’ecografia e di tecniche più sofisticate ne abbia ridotto i campi di applicazione, la radiografia può essere considerata l’esame di scelta nello studio dell'apparato scheletrico, del torace e dell'apparato gastroenterico. L'uso di sistemi digitali consente l'archiviazione delle immagini e e la consegna del materiale in cd, pendrive o per posta elettronica.